Sistema automatico per l’ibridazione in situ e per l’immunoistochimica
InsituPro

Automatizzazione per effettuare ISH e IHC su whole mount e vetrini

 

Panoramica


InsituPro è uno strumento per l’ibridazione in situ (ISH) automatizzata, che consente di preparare campioni per rilevare DNA o RNA (mRNA e miRNA) e per l’immunoistochimica (IHC), per rilevare proteine e altri antigeni. Lo strumento automatizza tutti gli step più noiosi e ripetitivi di lavaggio e incubazione per i processi di ISH e di IHC.

Caratteristiche


  • Funziona con ibridazioni whole mount, sezioni al vibratomo, sezioni sottili su vetrini e cellule su vetrini coverslip
  • Utilizzabile su una vasta gamma di organismi (topo, pesce zebra, pollo, Xenopus, drosofila, Arabidopsis e molti altri)
  • Programmi completamente personalizzabili
  • 16 posizioni per i tamponi (2 raffreddate per conservare gli anticorpi)
  • Consente il recupero parziale di anticorpi e sonde

Flessibilità

Potrete usare sia whole mount che vetrini

InsituPro si adatta senza problemi a lavorare sia con vetrini che con campioni whole mount. Cambiate tipo di campione in pochi minuti. Fino a 60 campioni whole mount, sezioni al vibratomo o vetrini possono essere processati in parallelo con sonde individuali o anticorpi.

Vaschette

Vetrini

Diametro interno 60 x 5 mm
(medaka, drosofila, Xenopus, sezioni al vibratomo di piccole dimensioni)
Diametro interno 60 x 9 mm
(pollo, topo, sezioni al vibratomo di medie dimensioni)
Diametro interno 32 x 13 mm
(sezioni al vibratomo di grandi dimensioni, campioni grandi)
60 x (75 mm x 25 mm x 1.0 mm)


CEM - Whole Mount
I campioni whole mount e le sezioni al vibratomo vengono processate in vaschette di incubazione diverse, che sono inserite in apposite cavità a forma di serratura all’interno del vassoio portacampioni. Il vassoio portacampioni può essere riscaldato e raffreddato nel range tra 6 e 75 °C, e consente uno scambio di liquidi particolarmente delicato, adatto a lavorare con i campioni più preziosi.
CEM - Slides
I vetrini con sezioni sottili vengono assemblati con dei coprivetrini per formare delle camere d’incubazione indipendenti. Sei di queste camere vengono combinate a formare un blocco di vetrini, e dieci blocchi vengono poi montati verticalmente nella camera umida riscaldata. La camera umida riscaldata consente di controllare la temperatura e l’umidità per ottenere una performance ottimale. Lo scambio di liquidi avviene per gravità, mentre la capillarità assicura che i vetrini siano sempre immersi nei tamponi.

CEM - Established System

Strumento di efficacia comprovata

Ampiamente diffuso a livello mondiale

InsituPro ha una lunga storia di successi nei settori dell’ibridazione in situ e dell’immunoistochimica.
  • Usato da più di 300 gruppi di ricerca a livello mondiale
  • Citato da più di 550 pubblicazioni
  • Utilizzabile su pesce zebra, topo, Arabidopsis, drosofila, Xenopus, pollo e molti altri organismi

CEM - Open System

Sistema aperto

Costi di esercizio limitati

InsituPro non richiede kit specifici e consente l’utilizzo di soluzioni di laboratorio standard. Inoltre, lo strumento consente il recupero parziale di anticorpi e sonde particolarmente costosi, che possono quindi essere riutilizzati per altri campioni. Queste caratteristiche rendono la gestione di InsituPro molto efficiente in termini di costi.

CEM - Flexible Software

Software flessibile

Protocolli facilmente adattabili

InsituPro viene venduto con protocolli pronti per l’uso per una vasta gamma di organismi. Ogni protocollo può comunque essere facilmente adattato modificando tutti i parametri, tra cui le impostazioni della temperatura e il processamento in parallelo di campioni con diversi tempi di incubazione. E’ anche possibile trattare individualmente ogni singolo campione, usando anticorpi e sonde diversi.